Our Land • Fattoria Valacchi • Resort & Winery in Toscana

Our Land

 Il vitigno maggiormente coltivato è il Sangiovese, la base dei grandi vini rossi del Chianti e della Toscana. A questo si aggiunge il Canaiolo, tipico vitigno a bacca rossa della Toscana. Nei vigneti più recenti una buona percentuale di Cabernet è stata piantata per creare vini più strutturati, armonici e longevi. Una piccola produzione di Trebbiano e Malvasia, storici vitigni bianchi del Chianti, è riservata principalmente per la vendita in fattoria. La densità d’impianto varia tra le 5000 e le 5500 piante ad ettaro e la resa per ettaro è contenuta ad un massimo di 70/80 quintali per ettaro così da ridurre la quantità ed esaltare la qualità dell’uva. Le vigne sono allevate a spalliera con una potatura a Guyot o a cordone speronato. La cura dei vigneti è la base di un gran vino: per tal motivo a questi è dedicata una estrema cura.

Una prima potatura molto rigorosa (potatura “corta”) viene effettuata a gennaio, mentre in primavera si procede ad una seconda potatura (“potatura verde”) insieme a trattamenti a base di rame e zolfo (seguendo una tradizione centenaria) per proteggere la vite dagli attacchi dei parassiti. Il terreno viene lavorato a filari alterni lasciandolo parzialmente inerbito e gestito con trinciature periodiche.

La cimatura avviene nel pieno dello sviluppo vegetativo in modo da sfruttare al massimo le radiazioni solari. Un diradamento dei grappoli viene effettuato nei mesi di Luglio ed Agosto per garantire il mantenimento l’equilibrio vegeto-produttivo della pianta.